Inglese Per Bambini: a quanti anni iniziare?

La domanda di tutti i genitori: qual è l’età giusta per insegnare l’inglese ai bambini?

Chiariamo subito che non esiste un’unica risposta alla domanda: “A che età conviene iniziare a studiare una seconda lingua?”. Di ricerche e studi sull’argomento ce ne sono stati molti negli ultimi decenni e le conclusioni sono state talvolta contraddittorie.

Tendenzialmente possiamo distinguere due fasi nell’apprendimento di una seconda lingua: una precedente al sesto anno di età e una successiva.

Fino ai 6 anni, la modalità di apprendimento dei bambini è molto istintiva e la plasticità del cervello è ai massimi livelli: ciò permette di imparare a parlare una seconda lingua nello stesso modo in cui si apprende la prima (a parità di stimoli esterni). Superati i 6-7 anni di età, i bambini iniziano a sviluppare un pensiero critico, più analitico, che fa sì che lo studio dell’inglese venga approcciato in maniera più razionale e organizzata.

In ogni caso, iniziare tuo figlio allo studio dell’inglese al superamento il sesto anno di età non pregiudica il corretto apprendimento della lingua e offre molti benefici.

I vantaggi di imparare l’inglese da piccoli

I bambini che approfondiscono lo studio di una seconda lingua sviluppano delle abilità che vanno al di là delle semplici competenze linguistiche:

  • sviluppano la flessibilità cognitiva e la sensibilità al suono necessarie per apprendere con maggiore naturalezza anche altre lingue;
  • capacità di astrazione, concettualizzazione, simbolismo;
  • i bambini bilingue ottengono punteggi mediamente più alti nei test analitici e sviluppano solide abilità di problem solving;
  • l’insegnamento di una seconda lingua favorisce la socializzazione, l’empatia e la sensibilità nei confronti della diversità culturale.

Un’opportunità per il futuro di tuo figlio

Corsi di inglese per bambini
Group of cute little prescool kids drawing with colorful pencils

Insegnare l’inglese a tuo figlio sin da piccolo gli offre la possibilità di beneficiare di uno stimolo intellettuale permanente, che gli sarà utile in ogni ambito della vita.

In tal senso è bene sapere che sì, prima si inizia meglio è: introdurlo allo studio di una seconda lingua lo aiuterà a costruire una solida struttura cognitiva e ad acquisire una formidabile flessibilità cerebrale, molto utile per apprendere nuove conoscenze e competenze anche da adulto.

Dai 3 mesi ai 6 anni, un bambino riesce a intercettare e distinguere sfumature di suono che crescendo rischierebbero di sfuggirgli: è in particolare questa attitudine che gli consentirà di parlare una lingua perfettamente, senza accento. Pertanto, se ne hai la possibilità, esporre il prima possibile il tuo bambino all’inglese potrebbe rivelarsi un regalo meraviglioso, anche perché il cervello dei bambini ha un bisogno costante di essere attivo e intrattenuto.

Introduci i bambini all’inglese attraverso l’intrattenimento

Ci sono molti modi per lavorare sul suo orecchio e sul suo vocabolario, come fargli guardare i cartoni animati in inglese. Tuttavia, assicurati di pianificare sessioni brevi, per favorire l’interazione.

Se il tuo bimbo ha meno di 3 anni, puoi semplicemente leggergli una storia in inglese, per aiutarlo ad associare le immagini alle parole. Anche le filastrocche, le ninne nanne e i giochi con le dita sono supporti ricreativi da non trascurare se si desidera suscitare interesse per una seconda lingua.

Per imparare l’inglese in modo efficace, divertimento e condivisione sono elementi essenziali. Per fare questo, è importante trasmettere il gusto per la lingua e non concentrarsi sulle regole della grammatica. L’obiettivo dovrebbe essere quello di divertirsi insieme!

Quando cominciare un corso di inglese

Come abbiamo detto, prima si inizia e meglio è, ma se pensate di far intraprendere a vostro figlio un percorso più strutturato con un corso di lingua inglese, l’età giusta potrebbe essere dai 5 anni in poi. E questo per diversi motivi, sia perché deve andare di pari passi con la normale scolarizzazione e sia per gli spazi delle scuole che devono essere “a misura di bambino”.
Noi di British School Group prestiamo molta attenzione ai bambini piccoli e ai ragazzi e abbiamo strutturato dei corsi specifici per i bambini con l’obiettivo di far apprendere la lingua inglese in modo divertente e spontaneo. Tutti i nostri teacher hanno una formazione specifica proprio per i bambini.

Scopri anche:
I nostri corsi di inglese per bambini

Considerazioni finali

Non esiste un’età perfetta per iniziare a insegnare l’inglese a tuo figlio. Il segreto per un apprendimento di successo sta nel tenere in considerazione le tue esigenze. Utilizza metodi divertenti così che l’apprendimento dell’inglese sia visto come un gioco e non come un obbligo. Soprattutto, mostra pazienza, gentilezza e dedizione. Non forzare tuo figlio. Persevera, mostrati costante e i risultati non tarderanno ad arrivare. Infine quando sarà nell’età scolare pensa sicuramente ad un corso strutturato anche per cominciare il percorso verso le certificazioni Cambridge.

Credits:

Pic by Pixabay

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email